ADS

Presentazione: chi siamo?

Gli Amanti dello Scoutball nascono nel 2003, dall’iniziativa di alcuni ragazzi bolognesi, con la finalità di promuovere lo scoutball attraverso la formula del torneo, per far avvicinare scout di diversa provenienza geografica.

Questa iniziativa ha il pregio di portare alla ribalta nel panorama bolognese lo scoutball come vera disciplina sportiva e di portare agli appuntamenti organizzati un numero sempre maggiore di partecipanti.

Dopo 4 anni di attività, volta alla promozione e divulgazione e ad un continuo lavoro di miglioramento del regolamento, nel 2007 gli Amanti dello Scoutball (A.d.S.) decidono di fare qualcosa di più, organizzando per la prima volta un torneo nazionale su due giorni “sfruttando” la ricorrenza del centenario dello scoutismo.
Dopo questo evento, svoltosi il 29 e 30 Settembre 2007, con 32 squadre per un totale di 500 partecipanti provenienti da tutto lo stivale, gli ADS decidono di effettuare una decisa operazione etico sportiva, con il desiderio di trasmettere i sani valori dello scoutismo allo sport.
È forse questa la più grande scommessa che anima questa giovane “associazione” informale: il riuscire a veicolare lo spirito dello scoutball allo sport italiano, reso insensibile da atteggiamenti che di sportivo hanno ben poco.
Lo scoutball, quindi, come strumento di promozione dello scoutismo, dei valori quali lealtà, impegno, rispetto che da sempre sono trasmessi dagli insegnamenti di Baden Powell, e con la presunzione/consapevolezza di poter “educare” i ragazzi attraverso lo sport e attraverso uno dei più divertenti degli sport.
La mancanza di differenze di genere, le grandi penalizzazioni per i comportamenti antisportivi e la ricerca continua di creare rispetto e amicizia con gli avversari, fanno dello scoutball lo sport giusto per un’azione educativa.

Attualmente in varie zone d’Italia si gioca regolarmente a scoutball, anche se con regole diverse a seconda della provenienza geografica.
Lo scoutball che promuovono gli Amanti dello Scoutball non è per forza il migliore, è però un gioco ormai collaudato da anni di pratica e che sta conquistando sempre più gruppi di diverse regioni.
È per questo che è stato scritto un regolamento nazionale, ed è per questo che gli ADS cercano di aiutare ogni gruppo che voglia cimentarsi nell’organizzazione o nella partecipazione ad un torneo; uniformare il regolamento deve essere l’obiettivo a cui tendere, per permettere a sempre più scout di conoscere lo scoutball e di poter fare proprie tutte le positività che lo scoutball veicola.

Nessun commento ancora

Lascia una risposta

Notizia Importante

Benvenuto nel nuovo sito di Scoutballitalia.it!!! Il rinnovamento c'é stato ma le cose bene o male le trovi dove erano prima, se hai suggerimenti o consigli ti preghiamo di inoltrarceli a sito@scoutballitalia.it